giovedì 19 febbraio 2015

I Ching per Rydo - esagramma 46.2,3 > 2 - Percorsi di Approfondimento: Azione e Inazione

Ciao @Cieloevento.
Avrei una domanda da farvi. Ma, secondo voi, il libro spinge all'azione o all'inazione? A me, che sono impulsiva e piuttosto irrazionale, l'uso del libro sembra una sorta di freno a mano e a volte mi chiedo se capiti che dal libro arrivi un deciso "semaforo verde" ad un'azione concreta, decisa e "cazzuta" (mi passate il termine?). Insomma, dove io agirei con un plateale "vaffa", Yi suggerisce calma, ritiro, accettazione... ma sempre, neh? Sono io che vado "acquietata" o è la filosofia del libro? Anzi, faccio il lancio chiedendo "E' vero che la tua filosofia porta più alla ponderazione che non all'azione?" Risposta: 46.2,3 > 2.  Ciao e grazie Rydo


Buongiorno Rydo e ben tornata.

Interessante domanda la tua perchè, l'unica risposta che possiamo darti per nostra esperienza, è che I Ching suggerisce ciò che è meglio per colui che consulta. Da questo consegue che il libro funzionerà esattamente come un coach e, proprio come un coach, allenerà il proprio allievo per fortificarlo nei punti in cui è più debole.

Tu stessa parli di "vaffa", da questo è anche facile comprendere che tu sia una persona molto reattiva e che metta una certa forza nelle tue affermazioni. Questo non è un male e ciò è indubbio (anche noi pensiamo che questo mondo abbia bisogno di maggiore schiettezza e sincerità), ma gli esseri umani nella maggioranza dei casi sono abituati all'ipocrisia e un approccio diretto, e poco formale, ha spesso e volentieri conseguenze negative.

Una persona schietta si mette in discussione, ma una persona ipocrita no e se il Nobile (clicca sul link per approfondire) è rappresentato dalle strisce della Tigre (clicca sul link per approfondire) del 49.5, l'ignobile è invece figurato dalle macchie del leopardo del 49.6.

Colui che consulta verrà spinto all'azione quando avrà imparato l'inazione (e viceversa), perchè questa è l'Arte del Wu-Wei (clicca sul link per approfondire) e del controllo del proprio carattere.

46 - L'Ascendere
Il 46 - l'Ascendere è il segno che rappresenta lo sforzo dello stelo d'erba per crescere verso il cielo (cfr. 3). Questa è quindi una fase faticosa, appuntita, una fase in cui non necessariamente ciò che avviene ci piace, ma sicuramente rappresenta l'immagine di ciò a cui si aspira e che cerchiamo di raggiungere (dalla terra sotto verso il sole, rappresentato dal trigramma vento 57 - l'aspirazione ascendente del seme alla luce - e dal trigramma 2 - la terra elemento posto sopra) per poter vivere.  (Per approfondire l'esagramma clicca sull'immagine)

Seconda linea mutante: Se si è veraci è anche propizio offrire un piccolo sacrificio. Nessuna macchia. - Il Nobile è sempre sincero, per questo non accetta compromessi con gli ignobili. Il sacrificio consiste nel saper riconoscere come muoversi. In questo nessuna macchia.

Terza linea mutante: Si ascende e si entra in una città deserta - Questa è la linea della posizione del cielo nel trigramma della Terra, quindi ancora indecisa, incerta e solitaria. Meglio non fermarsi in questa posizione e proseguire verso la quinta.

2- Il Ricettivo
Il 2 - Ricettivo è l'esagramma che rappresenta il principio Yin puro (clicca sul link per approfondire) e il femminile (clicca sul link per approfondire). E' quindi un segno il cui segreto non è nello stare fermi, ma comprendere invece quale direzione prendere poichè indeterminata (tutte le linee sono spezzate).
Le qualità del Ricettivo devono essere sfruttate per cercare dentro di sè la via corretta, perchè solo l'atto sincronico (clicca sul link per approfondire) spontaneo (clicca sul link per approfondire) è la via del Tao. (Per approfondire l'esagramma clicca sull'immagine)


Ciao Rydo, facci sapere che cosa ne pensi! :) 


Vi ricordiamo che nella barra superiore di navigazione nella sezione “Chi Siamo”  (clicca sul link per approfondire) trovate le indicazioni utili per usufruire del blog;  nella sezione “Articoli I Ching” (clicca sul link per approfondire) i temi culturali e tecnici legati alla disciplina di Yi; nella sezione “Incontri con I Ching” (clicca sul link per approfondire) le indicazioni sugli interventi culturali pubblici e i gruppi di lavoro; nella sezione “Biblioteca” (clicca sul link per approfondire) i percorsi di lettura e cinematografia consigliati. Nella colonna alla vostra destra trovate tutti gli esagrammi e le linee discusse, elencati in ordine numerico, e la sezione Tecnica (clicca sul link per approfondire). Buona ricerca! :) COME UTILIZZARE IL BLOG CLICCA QUI  -  GOOGLE + CLICCA QUI

4 commenti:

  1. Ciao Rydo, ciao ragazzi di cieloevento!
    Interessante la tua domanda. Più volte me la sono posta, soprattutto nell'ultimo periodo e concordo con cieloevento quando scrive: "I Ching suggerisce ciò che è meglio per colui che consulta. Da questo consegue che il libro funzionerà esattamente come un coach e, proprio come un coach, allenerà il proprio allievo per fortificarlo nei punti in cui è più debole".
    Tu sei una persona molto reattiva e...beata te! Perché è verissimo che "gli esseri umani nella maggioranza dei casi sono abituati all'ipocrisia e un approccio diretto, e poco formale, ha spesso e volentieri conseguenze negative". A questo aggiungo che a volte anche un approccio diretto MA SINCERO ha conseguenze negative! Ma oggi dico che, è meglio un approccio di questo tipo, piuttosto che l'approccio eccessivamente ricettivo che caratterizza(va) me. Con Yi sto effettuando su me stessa una vera convergenza, e c'ho messo 3 anni per arrivare fin dove sono arrivata!!! Il mio campanello d'allarme sono stati dei 33 e dei 33.2 ripetuti (e non solo) che inizialmente non riuscivo proprio ad inquadrare, fino a quando, attraverso diverse "cornate contro il muro" ho capito che dovevo ritirarmi proprio dal mio atteggiamento eccessivamente accondiscendente, succube, insicuro (questo in sintesi) per non dire "da fessa". Nel momento in cui ho cominciato ad avere chiaro il significato di questi lanci (ecco perché bisogna metabolizzarli bene) poiché Yi non si smentisce mai, mi sono ritrovata davanti una sfilza di 1 e 14 fissi (...e non solo) e, quando a me personalmente vengono fuori segni fissi è perché Yi risponde a me e solo a me. Il messaggio era chiaro: "Berenice, non temere nulla, hai tutte le carte in regola per procedere lungo il percorso che TU ritieni essere il più giusto per te Il tuo cuore e la tua mente sono carichi di ricchezza(14), cavalca pure il drago che più ti s'addice in questo momento...puoi scegliere tu senza per questo temere di sbagliare, perché il momento propizio è proprio questo (42.2). Ovvio è che dobbiamo agire sempre con giusta misura (sentenza 48 - immagine 60) o almeno ricordare che questa è una delle tante peculiarità del nobile.
    Questa la mia percezione di azione/inazione con Yi, ma sarebbe bello sentire altre esperienze a tal proposito.
    Un abbraccio a tutti, Berenice!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Berenice per il tuo feed-back così ben articolato! ciao e a presto :)

      Elimina
  2. Ciao Rydo, riporto la mia esperienza che è simile alla tua. Dopo aver sbattuto le corna varie volte ed essermi arrabbiata con Yi come se avessi di fronte una persona, ho capito che ogni qual volta mi metteva il freno a mano, non si stava riferendo alla situazione per cui chiedevo, ma al mio modo di affrontarla. Perché è verissimo come sottolinea Cieloevento, ossia che Yi suggerisce ciò che è meglio per colui che consulta. Quando l'atteggiamento mentale con cui si sta approcciando ad una determinata situazione non è a noi confacente (perché con quella forma mentis andremmo incontro a sciagura, o perché non siamo pronti ad affrontarla come dovremmo e vorremmo) ecco che Yi ci consiglia di non agire. A me è spesso capitato che quando presa dalla smania di agire, senza avere la mente lucida e senza sapere bene dove andare a parare, mi usciva matematicamente la 1^ linea. Era un suo modo di comunicarmi che stavo partendo in quarta.
    Comprendo la frustrazione che si prova per chi, da brava impulsiva, spesso vorrebbe tradurre in azione tutto quello che gli passa per la testa. Così Yi, prontamente, interviene con fermezza e ci fa spostare l'attenzione sul nostro atteggiamento. E non molla, potrai ostinarti quanto vuoi! Comprendere tutto questo mi è costato una fatica immane, perché per molto tempo ho creduto che quando usciva una linea si sarebbe realizzato quanto riportato, senza sentirmi parte in causa e senza sentirmi attrice del mio destino. Devo dire che mi è capitato anche mi 'predicesse' alcune cose, ma quando io non le chiedevo o non 'importunavo' per sapere cosa sarebbe accaduto in futuro.
    Un altro aspetto molto importante che ho compreso è che quando una linea mi rimane oscura è perché mi sono imbattuta in un bel nodo da sciogliere.
    Riguardo il tuo lancio non poteva che uscire il 46, un percorso di crescita faticoso, irto e sfiancante ma che non torna indietro! Se scegliamo di seguire la nostra verità, il sacrificio si rivelerà piccolo (2^) e non ci saranno più ostacoli (3^) verso l'ascesa (46).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per la tua testimonianza Sole77! :)

      Elimina